(di Francesca Maculan)

È stata pubblicata qualche giorno fa nel sito dell’AGCOM la comunicazione dell’avvio di un nuovo procedimento istruttorio ai sensi del Regolamento in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica entrato in vigore il 31 marzo 2014. Si tratta di un procedimento promosso da SKY Italia nei confronti del sito web http://nowvideo.at/ per la presunta violazione dei diritti patrimoniali d’autore sulla serie tv Gomorra, di cui Sky è titolare e produttore.

Nel caso in esame, l’oggetto della violazione non sono più, come nei casi precedenti (di cui avevamo già trattato qui), i file torrents tramite i quali l’utente può procurarsi il contenuto in violazione dei diritti d’autore, bensì la pubblicazione diretta di tali contenuti in streaming.

La procedura è ancora nella sua fase iniziale, che prende avvio con la sopra menzionata comunicazione diretta al soggetto istante, all’uploader e al gestore della pagina internet, nonché ai vari prestatori di servizi (hosting e access provider). Più precisamente, l’AGCOM ha individuato, quali soggetti coinvolti, la società Now Video con sede alle isole Seychelles, titolare del dominio e presumibilmente gestore del sito; i server e il servizio di hosting sono invece riconducibili ad una società avente sede a Zurigo.

Il procedimento avviato da SKY dovrà concludersi, al più tardi, entro il prossimo 5 settembre.