Con decreto direttoriale dello scorso 15 giugno, il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto la riapertura dei Bandi Marchi 3+, Disegni 4+ e Brevetti+, stanziando ulteriori risorse a supporto delle imprese di micro, piccola e media dimensione. Di seguito i dettagli e i link per accedere ai bandi in questione.

Bando Marchi 3+

Il bando fornisce agevolazioni per la registrazione di marchi UE e marchi internazionali ed è rivolto alle imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti: a) una dimensione di micro, piccola o media impresa; b) sede legale e operativa in Italia; c) siano regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale; d) non siano in stato di liquidazione o scioglimento e non siano sottoposte a procedure concorsuali; e) non abbiano nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui alla normativa antimafia; f) siano titolari del/i marchio/i oggetto della domanda di agevolazione; g) abbiano ottenuto la pubblicazione della domanda di marchio e hanno provveduto al pagamento delle tasse nelle modalità e nei tempi previsti dal bando.

Nello specifico, il bando ha stanziato 4 milioni di Euro per la copertura delle seguenti spese:

  • per i marchi UE: progettazione del marchio effettuata da un professionista; assistenza per il deposito; ricerche di anteriorità; assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione; tasse di deposito presso EUIPO.
  • per i marchi internazionali: progettazione del marchio nazionale/EUIPO utilizzato come base per la domanda internazionale; assistenza per il deposito; ricerche di anteriorità; assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione; tasse sostenute presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 30 settembre 2020, fino ad esaurimento delle risorse.

L’importo delle agevolazioni e informazioni più approfondite sul bando e sulle modalità di presentazione della domanda sono disponibili a questo link.

Bando Disegni + 4

Il bando fornisce agevolazioni nella valorizzazione di disegni e modelli ed è rivolto alle imprese in possesso dei seguenti requisiti: a) dimensione di micro, piccola o media impresa; b) sede legale e operativa in Italia; c) regolarmente costituite, iscritte nel Registro delle Imprese e attive; d) non in stato di liquidazione o scioglimento e non sottoposte a procedure concorsuali; e) non hanno nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui alla normativa antimafia; f) sono titolari dei disegni/modelli registrati oggetto del progetto di valorizzazione, in corso di validità e registrati a decorrere dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Nello specifico, sono stati stanziati 14 milioni di euro a copertura delle seguenti spese:

  • per la fase di produzione: ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali; realizzazione di prototipi; realizzazione di stampi; consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno; consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale; consulenza specializzata nell’approccio al mercato strettamente connessa al disegno/modello.
  • per la fase di commercializzazione: consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello; consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà industriale; consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 14 ottobre 2020, fino ad esaurimento delle risorse.

L’importo delle agevolazioni e informazioni più approfondite sul bando e sulle modalità di presentazione della domanda sono disponibili a questo link.

Bando Brevetti+

Il bando fornisce agevolazioni per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione di brevetti ed è rivolto a imprese in possesso di uno dei seguenti requisiti: a) titolari o licenziatarie di un brevetto per invenzione industriale concesso in Italia successivamente al 1 gennaio 2017; b) titolari di una domanda nazionale di brevetto per invenzione industriale depositata successivamente al 1 gennaio 2016 con un rapporto di ricerca con esito “non negativo”; c) titolari di una domanda di brevetto europeo o di una domanda internazionale di brevetto depositata successivamente al 1 gennaio 2016, con un rapporto di ricerca con esito “non negativo”, che rivendichi la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto; d) in possesso di una opzione o di un accordo preliminare che abbia per oggetto l’acquisto di un brevetto o l’acquisizione in licenza di un brevetto per invenzione industriale, rilasciato in Italia successivamente al 1 gennaio 2017, con un soggetto, anche estero, che ne detenga la titolarità; e) siano imprese neo-costituite in forma di società di capitali, a seguito di operazione di Spin-off universitari/accademici, per le quali sussistano, al momento della presentazione della domanda, le specifiche condizioni previste nel bando stesso. In ogni caso, si dovrà trattare di imprese che, alla data di presentazione della domanda, siano iscritte nel Registro delle imprese; nel pieno e libero esercizio dei propri diritti civili; non siano in liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali.

Il bando ha previsto lo stanziamento di 25 milioni di euro a copertura delle spese relative a:

  • industrializzazione e ingegnerizzazione: i. studio di fattibilità; ii. progettazione produttiva, iii. studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo; iv. realizzazione firmware per macchine controllo numerico; v. progettazione e realizzazione software solo se relativo al procedimento oggetto della domanda di brevetto o del brevetto; vi. test di produzione; vii. produzione pre-serie; viii. rilascio certificazioni di prodotto o di processo.
  • organizzazione e sviluppo: i. servizi di IT Governance; ii. studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali; iii. servizi per la progettazione organizzativa; iv. organizzazione dei processi produttivi; v. definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi.
  • trasferimento tecnologico: i. proof of concept; ii. due diligence; iii. predisposizione accordi di segretezza; iv. predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto; v. costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università (accordi di ricerca sponsorizzati); vi. contributo all’acquisto del brevetto (solo per gli Spin Off e le start up innovative iscritte nel registro speciale al momento della presentazione della domanda di accesso).

Le domande potranno essere presentate a partire dal 21 ottobre 2020, fino ad esaurimento delle risorse.

L’importo delle agevolazioni e informazioni più approfondite sul bando e sulle modalità di presentazione della domanda sono disponibili a questo link e a questo link.